CASIO PRO TREK – Outdoor- und Trekking-Uhren für Profis
CASIO Online Shop
Seleziona la marca:
RICERCA DISTRIBUTORE
Seleziona la marca:

PRO TREK SPONSOR
DEL TOR DES GÉANTS

Torna alla panoramica
North
 

PRO TREK SPONSOR DEL TOR DES GÉANTS

IL PRO TREK PRW-3500 È L’OROLOGIO UFFICIALE DEL TOR DES GEANTS 2015

PRO TREK, marchio di orologi hi-tech dedicato agli amanti degli scenari outdoor, appassionati di montagna, dall’animo intrepido e alla ricerca di sfide sempre nuove, ha scelto di sponsorizzare, per il secondo anno consecutivo, il Tor des Géants dal 13 al 20 settembre 2015, competizione di endurance trail ai limiti della resistenza umana.

Seguiteci su Facebook: facebook.com/gshockcorsocomo
Tor Des Géants Facebook: facebook.com/TorDesGeants
 
 

PRW-3500

Compagno di viaggio in questa avventura estrema e orologio ufficiale del giro dei giganti 2015 è PRO TREK PRW-3500 - il segnatempo concepito per l’outdoor, escursionismo e alpinismo e dotato di tecnologie esclusive di ultima generazione (Triple Sensor Ver.3 - bussola digitale, altimetro, barometro), radiocontrollo, ricarica solare e impermeabilità fino a 20BAR. Guarda il modello
 
 

IL TEAM PRO TREK 2015

Tre gli atleti che quest’anno indosseranno e testeranno un orologio Pro Trek durante la gara: Giancarlo Annovazzi, Sonia Locatelli e Paolo Pajaro. Da loro avremo aggiornamenti in diretta dal campo del Tor e noi li seguiremo nella loro avventura, raccontandovi la loro gara e le loro emozioni!
  • Giancarlo Annovazzi

    L’atleta PRO TREK Giancarlo Annovazzi, valdostano, è Ispettore Capo del Corpo Forestale della Val di Gressoney (comandante della Stazione Forestale di Gaby) e detiene il titolo di “senatore del TOR” per aver partecipato a tutte le precedenti edizioni della gara, portandole sempre a termine: si è classificato per 3 volte nei primi 20 e 2 volte nei primi 10 posti. Giancarlo è pronto ad affrontare questa nuova sesta edizione, che vive non solo come una sfida, ma anche come un viaggio introspettivo, guidato dalla passione e alla ricerca di emozioni forti!
  • Sonia Locatelli

    La ricognitrice Sonia Locatelli, valdostana - classe 1981, è il nuovo nome del trail running. All'inizio di luglio ha vinto la New Balance Matterhon Cervino X-trail: 55 km e 3.650 di dislivello positivo. Potrebbe essere lei la rivelazione di questo Tor des Géants.
  • Paolo Pajaro

    Il ricognitore Paolo Pajaro, padovano dei Colli Euganei, si prepara ad affrontare il suo quarto Tor des Géants. Nel 2014 ha fatto assistenza lungo il percorso alla sua compagna Lisa Borzani, seconda donna assoluta al traguardo: quest'anno l'obiettivo è arrivare prima di lei al traguardo di Courmayeur.
 
 
 

Il Team PRO TREK 2014

Valdostano, classe 1979, Franco Collé si aggiudica il gradino più alto del podio del Tor des Géants 2014, dopo aver corso per tre giorni consecutivi ininterrottamente – lottando contro se stesso, il sonno, la fatica, sottoponendo il proprio fisico a uno sforzo oltre ogni limite e facendo esclusivo affidamento sulle proprie forze - tagliando infine il traguardo in un tempo incredibile di 71h49’.
Da domenica 7 settembre - data della partenza del Giro dei Giganti - Franco Collè si è riposato in totale meno di 2 ore, percorrendo l’incredibile distanza di 330 km e 24.000 m di dislivello positivo e incrementando il distacco sul secondo classificato di oltre 5 ore nel tratto finale. Incredibile ed emozionante performance quella di Collè, che ha confermato una tenacia e una forza di volontà sbalorditive, completando per primo una gara equivalente a quasi 8 maratone in lunghezza e 3 volte il monte Everest in altezza!
 
 

PRW-3000

Ad accompagnare il neo campione verso la vittoria, un orologio PRO TREK PRW-3000, un segnatempo in grado di superare le prove e le avventure più sfidanti. Concepito per outdoor, escursionismo e alpinismo, PRO TREK è stato il compagno ideale per fornire al runner indicazioni essenziali, come i dislivelli affrontati, le variazioni nell’altitudine, i tempi, l’orario di alba e tramonto...
tutti dati fondamentali per poter condurre al meglio una competizione ai limiti della resistenza umana come il Tor. Guarda il modello